Ottime notizie sul fronte delle agevolazioni fiscali per chi intende cambiare infissi nel corso dell’anno. Con il “bonus ristrutturazioni 2019”, qualora l’intervento migliori la prestazione energetica degli edifici, sarà possibile effettuare la sostituzione di infissi e finestre beneficiando della detrazione fiscale del 50%. Come poterne usufruire? Ecco tutte le indicazioni e i requisiti necessari.

Il bonus infissi è una detrazione fiscale che permette di avere una riduzione IRPEF del 50% sulle spese sostenute per acquistare ed istallare nuovi serramenti e infissi.

A seconda del tipo di serramento acquistato può rientrare nel bonus Ristrutturazioni o nell’Ecobonus. In entrambi i casi, in seguito alle nuove leggi di bilancio 2018, la detrazione spettante è del 50%.

Quali spese sono detraibili co il bonus infissi 2019?

Nelle detrazioni fiscali finestre sono compresi gli interventi necessari per:

  • allargare finestre esterneri

  • parare e sostituire davanzali di finestre e balconi (conservandone però i caratteri essenziali originari)

  • sostituzione delle vecchie finestre

  • istallare e sostituire serrature, catenacci, lucchetti e spioncini

  • installare e sostituire grate sulle finestre

  • installare rilevatori di apertura ed effrazione sui serramenti

  • installare, rafforzare e sostituire cancellate o recinzioni

Come richiedere e dichiarare le detrazioni fiscali infissi?

Per richiedere il bonus finestre e infissi 2019, il contribuente deve:

  • inviare, tramite raccomandata AR, la comunicazione di inizio lavori all’ ASL (ove necessaria)

  • pagare le spese agevolabili tramite bonus mediante bonifico parlante o bonifico online bancario o postale. Da esso devono risultare la causale del versamento (che serve anche ad applicare la ritenuta fiscale dell’8% prevista per legge), il codice fiscale del beneficiario e del destinatario del pagamento, successivamente, per dichiararla si dovrà indicare nella dichiarazione dei redditi: i dati catastali dell’immobile, gli estremi di registrazione dell’atto di acquisto in caso di proprietà o di altri dati richiesti per il controllo della detrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.