Goditi l’estate con il Raffrescatore Brezza 80: cos’è e come funziona un raffrescatore evaporativo

Le temperature sono schizzate anche oltre i 40°, rendendo veramente difficile la vita quotidiana, il benessere e mettendo a rischio la salute, soprattutto degli anziani e dei bambini.

Per difendersi dal caldo eccessivo, esistono sul mercato diverse alternative. Ad esempio i classici ventilatori, che smuovono l’aria producendo una gradevole brezza. Oppure i climatizzatori, che ormai sono un dispositivo che quasi tutti hanno deciso di concedersi.

Nonostante la vasta gamma di prodotti disponibili sul mercato, però, non tutti sono amanti del condizionatore. Come mai? E da dove nasce l’esigenza di progettare e creare un sistema di raffrescamento alternativo?

Goditi l’estate con il Raffrescatore Brezza 80: richiedi SUBITO la tua offerta speciale

Il Rafferscatore Brezza 80 può essere posizionato in qualunque angolo del vostro Dehors;

  • rinfresca e ricambia l’aria in pochi minuti;

  • può essere utilizzato sia in aree esterne sia interne e differenza dei condizionatori non necessità di tenere gli ambienti chiusi;

  • elimina fumo e odori;;

  • non richiede nessuna installazione particolare;

  • è pronto all’uso;

  • non ha l’ingombro di un unità esterna;

  • ideale per grandi spazi esterni, sotto vele, grandi coperture, tensostrutture, pergolati, pergotende,

  • la scelta ideale per rendere più confortevoli i vostri eventi estivi

Il raffrescatore evaporativo Brezza rappresenta un metodo intelligente per rinfrescare un ambiente di piccole o medie dimensioni consumando poca energia elettrica e senza imbarcarsi in montaggi vari che prevedono addirittura fori nel muro o nel vetro della finestra per innestare un tubo di scarico.

Altro punto a favore del raffrescatore evaporativo Brezza 80 (che potete acquistare in offerta da Tende Da Sole Sanluri) è rappresentato dal fatto che non ha bisogno di gas refrigeranti né di componenti chimici che possono, oltre che alzare il costo complessivo del dispositivo, inquinare l’ambiente.

Tutto ciò che occorre è acqua e qualora il dispositivo ne preveda l’utilizzo anche del ghiaccio. Questi due elementi vanno inseriti in una tanica interna che può avere una capienza di vari litri onde favorire il funzionamento senza effettuare troppo spesso rabbocchi o ricariche dell’acqua e del ghiaccio e affinché il dispositivo possa funzionare per diverse ore o anche per una giornata intera.

Come funzione il raffrescatore Brezza 80?

Il funzionamento è semplicissimo: una ventola interna funziona proprio come quelle dei classici ventilatori, ad esempio quelli a piantana, ma, oltre a spostare l’aria producendo già di per sé un senso di frescura, potrà immettere nella stanza aria dalla temperatura più bassa rispetto ai ventilatori classici. Ciò avviene grazie all’evaporazione di acqua e ghiaccio: un sistema filtrante, spesso realizzato con materiali assorbenti a nido d’ape o comunque con pannelli che si inumidiscono a contatto con il liquido, fa sì che le ventole stesse, con la loro azione di movimento, inneschino il processo di evaporazione nebulizzando letteralmente l’acqua e il ghiaccio nell’aria spostata.

Il principio di funzionamento del raffrescamento evaportivo è del tutto naturale: l’aria calda attraversa pannelli alveolari in cellulosa che vengono bagnati d’acqua durante il ciclo di rinfrescamento. Per semplice contatto e per il naturale effetto dell’evaporazione, il calore in essa contenuto viene dissipato generando un flusso di aria fresca e naturale.

L’aria, filtrata e raffrescata, porta via il calore dall’ambiente generando una sensazione di fresco sollievo così come avviene in natura vicino al mare o in prossimità di cascata.

A differenza dei sistemi di condizionamento può essere utilizzato con finestre aperte, in grandi ambienti e all’aperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.